RELAZIONI INDUSTRIALI  - Carmelo BARBAGALLO
Barbagallo: «Avviato con Confapi tavolo per Riforma sistema contrattuale»
Primo confronto con un´associazione datoriale sulla proposta di Cgil Cisl Uil
uil_confapi.jpg
03/03/2016  | Contrattazione.  

 

 

Si è avviato, oggi, il tavolo tra Cgil, Cisl, Uil e Confapi - la Confederazione delle piccole imprese -sulla proposta avanzata dai Sindacati confederali a tutte le Organizzazioni datoriali per la riforma delle relazioni industriali e del modello contrattuale.

 

«L'odierno confronto con Confapi - ha dichiarato il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo - inaugura la stagione per la riforma del modello di relazioni industriali: l'auspicio è che si faccia presto un buon accordo per dare un segno positivo a questo nuovo percorso. Vogliamo confermare gli accordi su rappresentanza e rappresentatività, anche perché vorremmo evitare fenomeni di parcellizzazione, non solo sul nostro fronte - tanto da aver proposto il Sindacato unitario - ma anche su quello imprenditoriale. Siamo di nuovo in deflazione - ha sottolineato Barbagallo - la crisi, dunque, non è alle nostre spalle. Il settore manifatturiero è legato al mercato interno e se non ci sono risorse per acquistare beni e servizi che producono le nostre imprese, la crisi non svanisce. Ecco perché siamo interessati a sottoscrivere i rinnovi contrattuali. Il modello di relazioni industriali che proponiamo non è vincolato ad alcuno schema, proprio per rispondere a tutte le diverse esigenze del mondo del lavoro. Noi siamo pronti ad estendere il secondo livello: oggi, però, il nostro sistema non è pronto per un modello che preveda solo il secondo livello.

 

Diamoci un metodo di lavoro rapido - ha concluso il leader della Uil - e velocizziamo i tempi per sottoscrivere un buon accordo».   

 

 

 

Roma, 3 marzo 2016

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!