SALARI  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: «Di Maio ha corretto su salario minimo. La politica ci lasci fare il nostro mestiere»
Il leader della UIL all'assemblea di Confcommercio
Barbagallo_DiMaio_top.jpg
07/06/2018  | Sindacato.  

 

 

“Ho apprezzato i contenuti della relazione del Presidente della Confcommercio, in particolare in riferimento al ruolo e al lavoro delle parti sociali”. Il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, presente all’Assemblea annuale della Confcommercio, ha espresso così, in sintesi, il suo giudizio sull’intervento di Carlo Sangalli, in una giornata in cui è il neo ministro delle Attività produttive e del Lavoro, Luigi Di Maio, a prendersi la scena, parlando alle assise degli imprenditori del settore.

 

“Ho visto che Di Maio ha corretto un po’ il tiro sulla questione del cosiddetto salario minimo - ha precisato Barbagallo - al quale dovrebbero essere interessati solo i lavoratori esclusi dalla contrattazione. Ribadiamo che, per quel che riguarda i contatti, è bene che la politica lasci fare a noi parti sociali il nostro mestiere”. Al termine dei lavori, il leader della Uil si è intrattenuto a parlare proprio con il vicepremier: “L’ho invitato a partecipare al Congresso della Uil - ha concluso - ci farà sapere a breve la sua disponibilità”. 

 

 

Roma, 7 giugno 2018

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!