PENSIONI  - Carmelo Barbagallo
Barbagallo: Ape volontaria scelta del Governo. Saranno i lavoratori a valutare liberamente
Avviare terza fase previdenza in prossima legislatura
ape1_large.jpg
13/02/2018  | Previdenza.  

 

 

DICHIARAZIONE DI CARMELO BARBAGALLO SEGRETARIO GENERALE UIL

 

 

L’Ape volontaria è stata una scelta del Governo e saranno i lavoratori a valutare liberamente se utilizzarla o meno. A noi, invece, interessa sottolineare quanto ottenuto su un altro fronte, grazie alla mobilitazione dei lavoratori e all’impegno del Sindacato. 

 

Siamo riusciti, cioè, a reintrodurre un principio di flessibilità in virtù del quale 15 categorie di lavori gravosi, i disoccupati, le persone con forti disabilità e chi presta loro assistenza possono accedere alla pensione a 63 anni, senza alcun aggravio, con l’Ape sociale. 

 

Nella prossima legislatura, chiederemo che si avvii la terza fase sulla previdenza per affrontare il tema della flessibilità per tutti a 63 anni, in media con quanto avviene nel resto d’Europa, per eliminare le disparità di genere che penalizzano le donne, per valorizzare il lavoro di cura e per dare più peso alle future pensioni dei giovani penalizzati da una contribuzione discontinua.  

 

 

Roma, 13 febbraio 2018   

 

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!